Il Magazine della BCC Venezia Giulia

Il magazine della BCC Venezia Giulia

Kepown, il social network dedicato agli scrittori vola a Los Angeles

30 Novembre 2023
di Lucija Slavica

Kepown, il social network dedicato agli scrittori vola a Los Angeles

Il pianeta degli scrittori è uno spazio virtuale per condividere esperienze e pensieri.

In un'epoca caratterizzata da una rapida evoluzione digitale, in cui tutto è fugace, Kepown offre un rifugio digitale a tutti coloro che desiderano cristallizzare il tempo e custodire le proprie memorie. Fondato nel 2021 da Elisabetta De Dominis e Uberto Fortuna Drossi, Kepown, il "pianeta degli scrittori", è uno spazio virtuale che dà a chiunque la possibilità di raccontare la sua storia e lasciarla al mondo per sempre.

La piattaforma ha già raccolto oltre 800 opere disponibili adesso anche in quattro diverse lingue.

La piattaforma si distingue per essere un social network che si concentra sulla condivisione di esperienze e pensieri, piuttosto che immagini. Grazie alle avanzate funzionalità di Kepown, i kebook, i libri caricati dagli utenti, possono essere geolocalizzati e datati, rendendo la ricerca tematica facile e intuitiva per i lettori. Un modo facile e intelligente per preservare e diffondere la conoscenza e la nostra storia, affinché possa essere tramandata alle generazioni future, o meglio, "ad futuram memoriam", come vuole il claim della piattaforma. “Grazie a Kepown, che oltre ad essere un social network è anche uno strumento editoriale di ultima generazione, è possibile pubblicare digitalmente con un click ed essere letti in ogni parte del mondo - spiega la cofondatrice de Dominis -. Abbiamo voluto creare uno spazio senza tempo, dove poter conservare la memoria del nostro presente e passato”. Il social network ospita inoltre diversi concorsi letterari, grazie ai quali vengono scoperti nuovi scrittori di talento.

Dall’anno della sua fondazione, Kepown ha riscosso un grande successo tra scrittori e lettori ed è in continua crescita, anche grazie al sostegno della BCC Venezia Giulia, che ha da subito riconosciuto il valore culturale e innovativo del progetto. La piattaforma, disponibile in italiano e inglese e presto anche in tedesco e in spagnolo, ha già raccolto oltre 800 opere. L'innovazione e l'impegno di Elisabetta de Dominis hanno ricevuto un ulteriore riconoscimento con la sua ammissione all’edizione 2024 di "Italian women in Silicon Valley”. L’evento di tre giorni organizzato da Ice Los Angeles, Innovit e la rete internazionale Prospera Women, mette in luce non solo il valore di start up innovative come Kepown, ma anche il ruolo crescente delle donne nel settore tecnologico e imprenditoriale. Kepown non è quindi solo un progetto di successo che ha rivoluzionato il settore dell’editoria, ma anche un esempio di leadership femminile nel mondo dell'innovazione.

Ultimi Articoli