“Lo sport più completo del mondo”, BCC sostiene il baseball ronchese delle New Black Panthers

5 Luglio 2022
di Stefano Mattia Pribetti
I Tornei
L’Asd New Black Panthers organizza due tornei giovanili. Si parte con il torneo internazionale Memorial Enzo Novelli, in programma a Ronchi dal 15 al 17 luglio e riservato alla categoria Under 12, e il Memorial Lauro Frosutto, dedicato agli Under 15, che si è tenuto lo scorso maggio. I due tornei sono un omaggio a due personaggi importanti per la storia del Baseball. Enzo Novelli è stato un sindaco molto amato dai ronchesi, anche per il suo impegno nel mantenere vivo questo sport in città. Purtroppo ha perso la vita in un tragico incidente nel 2004. Lauro Frosutto, invece, aveva iniziato molti anni fa ad occuparsi di baseball, prima come vicepresidente dei White Sox Buttrio, poi nei New Black Panthers.

“Lo sport più completo del mondo”, BCC sostiene il baseball ronchese delle New Black Panthers

BCC sostiene un’eccellenza sportiva del nostro territorio, attiva da oltre sessant’anni, che ha dato i natali all’attuale capitano della nazionale italiana, Alberto Mineo.

Bcc Ronchi Baseball

Fegato, prontezza, velocità: le qualità che uno sport come il baseball richiede, secondo il leggendario Babe Ruth “lo sport più completo del mondo, in grado come nessun altro di misurare il valore di un uomo”. Una disciplina dall’alto valore formativo, per questo la nostra banca sostiene la New Black Panthers - Ronchi Baseball, un’eccellenza sportiva del nostro territorio. 
“La nostra attività è sessantennale –spiega Flavio Fredella, del direttivo–, dopo i primi anni siamo approdati alla serie A e vi siamo rimasti quasi sempre, tranne per qualche anno a causa di ragioni economiche, perché il nostro background di vivaio è sempre stato proficuo, deteniamo da sempre forti titoli giovanili. Da noi è cresciuto Alberto Mineo, che gioca nel Parma, è l’attuale capitano della nazionale italiana e ha giocato in America tra i professionisti. Oltre a lui Riccardo Bertossi e Matthias Zotti, che ora giocano nella Fortitudo Baseball Bologna”.

Il Ronchi Baseball vanta una lunga permanenza in serie A e grazie al sostegno degli sponsor, tra cui la nostra banca, è ancora oggi un importante vivaio per atleti che assurgono poi a fama nazionale.

Una realtà sportiva che, pur non tradendo la sua lunga storia, si mantiene aggiornata e attenta alle nuove tendenze: “Attualmente –spiega Fredella–, ci stiamo impegnando a pubblicizzare la nostra attività sui social, trasmettendo anche la cronaca in streaming delle partite casalinghe, per avvicinare il più possibile il pubblico. Nell’ambito dell’attività giovanile, invece, organizziamo centri estivi per avvicinare i giovani allo sport”. 
Quali sono i punti di forza della squadra? Lo abbiamo chiesto a Mario Besio, presidente di New Black Panthers Ronchi Baseball: “Abbiamo la fortuna di avere un parco allenatori che sono i giocatori degli anni 70 del baseball e questo ci permette di lavorare benissimo coi giovani, l’età media è 22-23 anni, è una scelta societaria. Siamo diventati molto attrattivi, quindi tutti i talenti cercano di venire a giocare da noi perché sanno che l’ambiente è bello e lo staff tecnico è di primo livello. Abbiamo un solo lanciatore venezuelano e andiamo a giocare contro squadre che hanno sette –otto comunitari in campo. Cerchiamo di dare spazio ai giovani locali, che vengono da Ronchi e da tutta la regione”.
“L’aiuto della Bcc è preziosissimo –specifica Besio–, noi non abbiamo un main sponsor e quindi abbiamo tante realtà che ci aiutano. Questo ci permette di avere un’economia e un’idea di bilancio che si basa sull’equilibrio, cerchiamo di fare il meglio stando attentissimi ai costi”. L’obbiettivo è quello di rimanere in serie A, ora siamo primi in girone in una seconda fase che ci permetterà di qualificarci per la Coppa Italia, puntiamo a far bene anche se non siamo, al momento, una società che può competere nello scudetto, ce ne sono altre più quotate di noi come disponibilità economica. Intanto siamo una delle realtà più importanti a livello nazionale, sicuramente la più importante in regione”.

Ronchi Baseball kids

“L’aiuto della Bcc è preziosissimo –specifica Besio–, noi non abbiamo un main sponsor e quindi abbiamo tante realtà che ci aiutano... cerchiamo di fare il meglio stando attentissimi ai costi”.

La storia dei New Black Panthers inizia nell’estate del 1958, in cui il baseball è approdato a Ronchi dei Legionari come una novità assoluta e, tra gli scetticismi, nel 1959 viene fondata la società Black Panthers, con un prato di fronte all’aeroporto come campo da gioco. Presidente è Alberto Calligaris, allora solo 17 anni, mentre nell’esecutivo ci sono nomi che poi faranno la storia del “batti e corri” cittadino.
Nel 1960 la squadra si iscrive per la prima volta in serie C, ma è nel 1969, con la prima stagione in serie A, che inizia l’età d’oro del baseball ronchese. Nello stesso anno viene inaugurato lo stadio dedicato a Enrico Gaspardis, uno dei pionieri di questo sport in città. Dopo soli tre mesi di lavoro questa è la prima struttura realizzata da un’amministrazione civica nel Triveneto. 
Nel 1977 la formazione ragazzi si aggiudica la fase nazionale dei Giochi della Gioventù e ne1981 la formazione ronchese è ottava nel campionato di serie A. La squadra è stata poi retrocessa, nel 2008 i NBP erano in Serie C1, ma una rapida ascesa li portò a raggiungere la Serie A Federale nel giro di quattro anni. Ancora oggi la società tiene alta la bandiera di uno sport che è ormai parte integrante della storia della città. 

I Tornei
L’Asd New Black Panthers organizza due tornei giovanili. Si parte con il torneo internazionale Memorial Enzo Novelli, in programma a Ronchi dal 15 al 17 luglio e riservato alla categoria Under 12, e il Memorial Lauro Frosutto, dedicato agli Under 15, che si è tenuto lo scorso maggio. I due tornei sono un omaggio a due personaggi importanti per la storia del Baseball. Enzo Novelli è stato un sindaco molto amato dai ronchesi, anche per il suo impegno nel mantenere vivo questo sport in città. Purtroppo ha perso la vita in un tragico incidente nel 2004. Lauro Frosutto, invece, aveva iniziato molti anni fa ad occuparsi di baseball, prima come vicepresidente dei White Sox Buttrio, poi nei New Black Panthers