BCC di Staranzano e Villesse accanto a Progettoautismo FVG in sostegno alle famiglie dell'autismo

10 Maggio 2022
di Michela Pitton
Scopri l'associazione progettoautismofvg
 

 

BCC di Staranzano e Villesse accanto a Progettoautismo FVG in sostegno alle famiglie dell'autismo

Acquistati tablet con software di comunicazione offerti  ai genitori di bambini con bisogni comunicativi complessi.

Bcc Autismo2

La Fondazione Progettoautismo FVG Onlus nasce nel 2006, inizialmente come associazione, grazie all’impegno di un gruppo di genitori di bambini e ragazzi con autismo per offrirsi reciprocamente sostegno nel difficile compito di educare e crescere questi ragazzi. Partita come realtà di autoaiuto poco per volta diventa un punto di riferimento per chi affronta quotidianamente le problematiche dell’autismo. Grazie alla fiducia e al supporto di molte persone viene aperto il centro diurno Home Special Home - una casa per l’autismo di 2700 mq con 5000 mq di scoperto sita a Feletto Umberto (UD) - che si prefigge di costruire un progetto di vita per le persone con autismo, consentendo loro di essere parte integrante della società e di vivere una vita piena e soddisfacente.

Sostenute più di 90 famiglie in Friuli Venezia Giulia al cui interno ci sia un componente con Sindrome Autistica, Disturbi Pervasivi dello Sviluppo o Sindrome di Asperger.

Proprio in questo importante percorso di sostegno alle famiglie si inserisce il contributo di BCC di Staranzano e Villesse grazie al quale sono stati acquistati due tablet con software di comunicazione specifico che la Fondazione offrirà, in comodato d'uso gratuito, ai genitori di bambini con bisogni comunicativi complessi, per aiutarli nel periodo di attesa per l’ottenimento di questo sistema di comunicazione dall'ASL di riferimento.

Tale richiesta nasce dall'osservazione dei tempi lunghi che spesso intercorrono tra il momento di rilevazione del bisogno e l'ottenimento dell'ausilio, con forte frustrazione da parte dei bambini e delle famiglie.

La sensibilità che il gruppo BCC ha più volte dimostrato nei confronti di tematiche sociali si è nuovamente evidenziato in questa azione di supporto, avvenuto grazie all’intervento della Dott.ssa Barbara Greco, esperta in comunicazione aumentativa alternativa (CAA), volontaria della Fondazione, che ha messo in contatto il Dott. Marco Ghinelli, capo area Gorizia di BCC e la presidente della Fondazione Progettoautismo fvg Elena Bulfone.

Fare rete è fondamentale per lo sviluppo di una società inclusiva ed etica e azioni come questa sono piccoli passi verso un mondo più attento ai bisogni dei più fragili e le loro famiglie. “Ringraziamo il Dott. Marco Ghinelli e il Consiglio di amministrazione di BCC Staranzano e Villesse e il suo presidente Carlo Antonio Feruglio per il sostegno ricevuto e la Dott.ssa Barbara Greco per aver creato una rete virtuosa che speriamo prosegua anche in futuro”.

Image
Sai come si utilizza il modulo CAI (Constatazione Amichevole d'Incidente) ?
Scopri l'associazione progettoautismofvg