Vanessa Onlus non si arrende al Covid

11 Dicembre 2020
di Stefano Pribetti
Visita il nostro sito e la nostra pagina facebook

Vanessa Onlus non si arrende al Covid

L'associazione raccoglie fondi per l'acquisto di un'attrezzatura diagnostica per i problemi d'udito nei neonati.

Bcc Vanessa Onlus

L'associazione benefica Vanessa Onlus, anche se costretta a sospendere eventi e concerti di beneficenza a causa del Covid, non demorde nel portare a termine il suo ultimo progetto: donare all'ospedale di Monfalcone un'apparecchiatura per di diagnosticare i problemi di udito nei neonati. Una diagnosi precoce è infatti determinante nel prevenire la sordità e dare la possibilità al bambino di diventare un adulto senza handicap uditivi. Si tratta del sistema per otoemissioni Abr Madsen Accuscreen, un dispositivo palmare portatile in grado di effettuare uno screening affidabile in pochi minuti. Vanessa è intenzionata a raccogliere gli oltre 11mila euro necessari, una parte dei quali è già stata donata dalla Bcc di Staranzano e Villesse, che da sempre sostiene questa realtà. Per l'importo restante, l'associazione si rivolge ora al buon cuore della gente, contando di tornare quanto prima alle consuete attività in presenza.

Vanessa Onlus ha di recente donato diverse attrezzature all'ospedale di Monfalcone, oltre ad aver raccolto materiale didattico, alimenti e vestiario per le case-famiglia del territorio.

L'associazione Vanessa nasce nel 2014 in memoria di Vanessa Guido, figlia del presidente Antonio, tragicamente scomparsa dopo una lunga malattia. Nell'affrontare la perdita i genitori hanno deciso di dedicarsi al bene della comunità e dei meno fortunati. Le attività si suddividono in due sezioni: “Uniti fino al midollo”, (coordinata da Raffaele Di Giacomo, che promuove il dono del midollo e del sangue ed effettua donazioni all'ospedale di Monfalcone), e “Il dono di Vanessa”, che collabora con i servizi sociali e fornisce materiale didattico, alimenti e vestiario alle case famiglia di Staranzano e dintorni come la Scrosoppi a San Daniele e la Fondazione Villa Russiz a Capriva. Importanti anche le iniziative di sensibilizzazione nelle scuole, come la recente campagna contro il bullismo. “Uniti fino al midollo”, invece, ha donato all'ospedale di Monfalcone diverse attrezzature, tra cui poltrone per l'allattamento e per i donatori, un Cpap pediatrico e adesso, sperando in un aiuto della comunità sotto le feste, l'apparecchio diagnostico per la sordità. Chi volesse contribuire può farlo alle seguenti coordinate bancarie:

BCC Staranzano e Villesse
Iban: IT01N0887764660000000338549

Image
Visita il nostro sito e la nostra pagina facebook