Solidarietà alla popolazione ucraina

16 Marzo 2022
di Redazione
Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti.
Scopri come effettuare una donazione alla Caritas Italiana. 

Solidarietà alla popolazione ucraina

Azioni concrete del mondo cooperativo a favore della popolazione ucraina.

Bcc Ucraina

Tra le molteplici iniziative che da più parti si stanno sviluppando a sostegno della popolazione ucraina coinvolta in questa tragica situazione di guerra, anche il mondo del Credito Cooperativo ha avviato un’azione concreta di solidarietà: per il tramite di Federcasse ed in accordo con tutte le Capogruppo del Movimento è stato definito con la Caritas italiana un progetto di raccolta fondi a favore dei bambini dell’Ucraina denominata “Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti”, coinvolgendo in primis i dipendenti, gli amministratori e le Banche stesse.

L'iniziativa, promossa dalle Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e del Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca, dalla Federazione Raiffeisen dell'Alto Adige con il coordinamento di Federcasse ha previsto l’attivazione di tre conti correnti, con la medesima denominazione "Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti". (scopri come effettuare una donazione)

Lo scenario di guerra che abbiamo davanti agli occhi nel cuore dell’Europa lascia sgomenti.

La BCC di Staranzano e Villesse auspica una rapida e positiva soluzione del conflitto in atto. “Lo scenario di guerra che abbiamo davanti agli occhi nel cuore dell’Europa lascia sgomenti. – commenta il presidente Carlo Antonio Feruglio “Va perciò condannata l’invasione dell’Ucraina e per questo ci uniamo alla richiesta di uno stop immediato dell’uso delle armi. Le conseguenze del conflitto dopo pochi giorni sono già pesantissime, prima di tutto dal punto di vista umano e sociale e ci auguriamo perciò che possa essere trovata una soluzione in tempi brevissimi.”

“Sotto il profilo più strettamente economico, le statistiche sull’interscambio commerciale della nostra regione e del territorio con Russia e Ucraina non possono che generare serie preoccupazioni, soprattutto per quanto concerne le importazioni. Per il Friuli-Venezia Giulia, infatti, l’Ucraina è il secondo partner commerciale, mentre la Russia figura all’ottavo posto.

Le immagini che in queste ore entrano nelle nostre case testimoniano una vera e propria catastrofe sociale ed umanitaria, con già centinaia di migliaia di sfollati, persone che con ogni mezzo cercano una via di fuga verso i paesi limitrofi. Come Credito Cooperativo non possiamo non interrogarci su come poter intervenire, per alleviare – per quanto possibile – le sofferenze di chi è in queste ore più duramente colpito” conclude Feruglio.

La BCC di Staranzano e Villesse ha avviato un’iniziativa autonoma che ha il senso di un’azione comune, innanzitutto fra azienda e persone che vi lavorano.

In questo senso il CdA ha deliberato di collaborare concretamente a favore del progetto di intervento umanitario che Caritas ha avviato in Ucraina sin dalle prime ore successive allo scoppio della guerra.

La BCC di Staranzano e Villesse, inoltre, ha avviato un’iniziativa autonoma che ha il senso di un’azione comune, innanzitutto fra azienda e persone che vi lavorano.

Dipendenti, con il sostegno delle Rappresentanze Sindacali Aziendali, e Banca si fanno promotori di un intervento di sostegno per fornire urgentemente farmaci alle popolazioni colpite dalla guerra. L’azione interna, in accordo e coordinamento con il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana prevede l’elargizione di una somma di euro 5.000,00 da parte della Banca e di altrettanti euro 5.000,00 donati dai dipendenti attraverso lo strumento del FAD aziendale e si concretizzerà nel far pervenire con urgenza, direttamente nei territori martoriati dai combattimenti, medicinali e dispositivi sanitari di prima necessità.

Ucraina 2022. Vicini ai bambini e agli adolescenti. 
Scopri come effettuare una donazione alla Caritas Italiana.