Giuliani nel mondo

17 Ottobre 2019
di Redazione
I protagonisti
L'articolo in questa pagina è tratto dalla versione cartacea di Ideale: il magazine trimestrale della nostra Banca che dal 2017 ha raccontato i protagonisti dell’economia e del territorio. Puoi sfogliare tutti i numeri passati della rivista da qui

Giuliani nel mondo

Giovani discendenti da emigrati di origine giuliana e istriana hanno percorso i luoghi simbolo della regione.

Foto di gruppo Giuliani nel mondo

Alla scoperta delle proprie radici. È questo il titolo del progetto formativo culturale organizzato dall’Associazione Giuliani nel Mondo che ha coinvolto 14 giovani discendenti da emigrati di origine giuliana e istriana in un percorso a tappe tra Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Croazia. Dal 14 al 29 settembre il gruppo, composto da ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni provenienti da tutto il mondo –Argentina, Cile, Venezuela, Uruguay, Canada, Australia, Sud Africa sono solo alcuni dei loro paesi di origine– ha percorso i luoghi simbolo della regione dal punto di vista storico, culturale e naturalistico, partecipando a incontri formativi e di approfondimento. Particolare attenzione è stata dedicata al capoluogo giuliano, Trieste, che è stata oggetto di numerose visite nel corso di più giornate. Martedì 24 settembre i ragazzi sono stati ospiti della BCC nella sede principale di Staranzano, dove hanno passato una mattinata in compagnia del Presidente Carlo Antonio Feruglio e del consigliere di amministrazione Dario Rino, che hanno illustrato loro la storia e le attività della Banca. Mattinata che si è conclusa con il pranzo allo storico circolo della Vela Oscar Cosulich di Monfalcone. La giornata è proseguita con il ricevimento da parte del sindaco di Trieste Roberto Dipiazza. Una menzione doverosa va agli instancabili accompagnatori Franco Miniussi, vicepresidente e referente della sezione isontina dell’Associazione Giuliani nel Mondo, di cui è socio dal 1984 e membro del consiglio direttivo da 25 anni, e Ilaria Cigar, segretaria del sodalizio dal 2007. “È una grande emozione per noi guidare ogni anno i ragazzi in questo percorso di scoperta della propria discendenza e storia personale –spiega Miniussi– Molti di loro non sono mai stati in Italia e non hanno mai visto le terre di origine dei loro antenati, di cui hanno solo sentito parlare nei racconti di genitori e nonni. È un viaggio nel tempo che rimane scolpito nella memoria per tutta la vita”. Il progetto è stato realizzato con il contributo istituzionale della Regione FVG, dei Comuni di Trieste, Gorizia, Fogliano Redipuglia e Monfalcone e il supporto della BCC di Staranzano e Villesse.

I protagonisti
L'articolo in questa pagina è tratto dalla versione cartacea di Ideale: il magazine trimestrale della nostra Banca che dal 2017 ha raccontato i protagonisti dell’economia e del territorio. Puoi sfogliare tutti i numeri passati della rivista da qui