Gruppo BCC Iccrea: approvato il bilancio consolidato 2021

22 Aprile 2022
di Michela Pitton
Gli indicatori di solidità patrimoniale si sono attestati largamente al di sopra dei requisiti regolamentari e tra i più alti in Italia.

Gruppo BCC Iccrea: approvato il bilancio consolidato 2021

Nonostante gli impatti derivanti dalla pandemia, nel 2021 il Gruppo BCC Iccrea ha registrato un utile di esercizio pari a 461 milioni di euro, in forte crescita rispetto a quello del 2020 pari a 202 milioni di euro, con un ROE del 4,3%.

Bcc Credito Coop

Cresce l’operatività bancaria rispetto al 2020, con prestiti a clientela ordinaria che salgono a 89 miliardi di euro e una raccolta diretta da clientela ordinaria a 122 miliardi di euro. Utile netto consolidato di 461 milioni di euro, CET1 ratio pari al 17,7%, TC ratio pari al 18,9% e NPL ratio netto pari al 2,7%.

Nel 2021, il Gruppo BCC Iccrea, oggi formato da 123 Banche di Credito Cooperativo (128 BCC al 31 dicembre 2021), ha confermato il suo forte radicamento sui territori di insediamento delle banche, erogando impieghi alla clientela per complessivi 88,8 miliardi di euro, in crescita sul 2020 di 1,5 miliardi di euro, con un miglioramento della qualità creditizia generale.

Il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca ha approvato i risultati consolidati del Gruppo BCC Iccrea al 31 dicembre 2021 che evidenziano:

  • IMPIEGHI NETTI A CLIENTELA PARI A 88,8 MILIARDI DI EURO, IN CRESCITA DI 1,5 MILIARDI RISPETTO ALLO SCORSO ESERCIZIO, CON UN MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ CREDITIZIA CHE PRESENTA UN NPL RATIO LORDO DEL 6,9% (9,1% nel 2020) E UN NPL RATIO NETTO DEL 2,7% (4,3% nel 2020), GRAZIE A LIVELLI DI COPERTURA (COVERAGE RATIO) DEL 62,7% (55,7% nel 2020), BEN SUPERIORI ALLE MEDIE DI MERCATO;
  • RACCOLTA DIRETTA DA CLIENTELA ORDINARIA PARI A 122 MILIARDI DI EURO, IN CRESCITA DI OLTRE 8,8 MILIARDI RISPETTO A DICEMBRE 2020;
  • PATRIMONIO NETTO PARI A 10,7 MILIARDI DI EURO E FONDI PROPRI PARI A 12 MILIARDI DI EURO;
  • UN LIVELLO DI CET1 RATIO PARI AL 17,7% E UN LIVELLO DI TC RATIO PARI AL 18,9%;
  • LIVELLI DI LIQUIDITA’, PARI AL 290,5% IN TERMINI DI LCR E AL 134,3% IN TERMINI DI NSFR, SOLIDI E COSTANTI;
  • UTILE NETTO DELL’ESERCIZIO PARI A 461 MILIONI DI EURO, IN CRESCITA RISPETTO AI 202 MILIONI DI EURO DEL 2020, CON UN COST/INCOME PARI AL 64,0%;
  • AL 2024 IL GRUPPO AMBISCE A RAGGIUNGERE UN NPL RATIO NETTO INFERIORE AL 2%, TC RATIO SUPERIORE AL 18% E – IN LINEA CON LA NATURA COOPERATIVA - ROE AL 5%.

Mauro Pastore - Direttore Generale di Iccrea Banca - ha commentato: ‘’Nonostante il perdurare della pandemia da Coronavirus, il 2021 è stato un anno di ripresa per la nostra economia e i risultati raggiunti sono il frutto di un’intensa attività delle BCC del nostro Gruppo sul territorio, dove abbiamo destinato a famiglie consumatrici e piccole e medie imprese (PMI) oltre l’85% del totale degli affidamenti. A testimoniare il sostegno, dall’inizio della pandemia abbiamo concesso moratorie per oltre 20 miliardi di euro, ora pressoché completamente rientrate, e finanziamenti di sostegno per quasi 9 miliardi.

Anche nel prossimo triennio il nostro Gruppo continuerà a perseguire la sua mission di sistema a vocazione territoriale, ampliando la gamma di servizi offerti ai clienti delle BCC, per coniugare innovazione e sicurezza. Nonostante le tensioni geopolitiche, puntiamo nel 2024 a migliorare ulteriormente la nostra asset quality, con un obiettivo di crediti deterioranti netti sotto al 2%, a perseguire una robusta posizione patrimoniale con un indicatore totale di capitalizzazione sopra al 18% e a mantenere una profittabilità coerente con la natura cooperativa del Gruppo con una redditività al 5% circa”.

Gli indicatori di solidità patrimoniale si sono attestati largamente al di sopra dei requisiti regolamentari e tra i più alti in Italia.