Il Magazine della BCC Venezia Giulia

Il magazine della BCC Venezia Giulia

Campagna “Spreco Zero” contro gli scarti alimentari

19 Agosto 2021
di Redazione

Campagna “Spreco Zero” contro gli scarti alimentari

Testimonial dell’edizione 2021, è il divulgatore scientifico Luca Mercalli.

CartaBCC Debit

Anche per il 2021 Federcasse –in rappresentanza del Credito Cooperativo italiano– è “gold partner” della campagna pubblica nazionale di sensibilizzazione “Spreco Zero” promossa da Last Minute market — Impresa Sociale in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bologna in partnership con il Ministero deII’Ambiente per combattere lo spreco alimentare e favorire le buone pratiche di utilizzo sostenibile delle risorse. Nell'ambito della edizione 2021 della Campagna, nel corso di una conferenza stampa, è stato presentato il Bando del Premio “Vivere a Sprecozero 2021” (guarda il video della conferenza qui).

Obiettivo del Premio è promuovere e condividere le buone pratiche di prevenzione degli sprechi alimentari adottate da soggetti pubblici e privati, valorizzando le esperienze più rilevanti e innovative.

Obiettivo del Premio è promuovere e condividere le buone pratiche di prevenzione degli sprechi alimentari adottate da soggetti pubblici e privati, valorizzando le esperienze più rilevanti e innovative, in modo da favorirne la diffusione e la replica sul territorio. Il Premio si rivolge ad enti pubblici, imprese, cittadini per contribuire alla diffusione di una cultura contro gli sprechi e gli scarti, a dimostrazione del fatto che Io sviluppo sostenibile è una rivoluzione alla portata di tutti. In questo è certamente paradigma utile l'esperienza delle banche di comunità, che non perseguono la massimizzazione del profitto ma un vantaggio collettivo, e promuovono l'uso responsabile di una risorsa preziosa come il risparmio.

Image

Ciascuna BCC potrà veicolare il Bando del Prfemio presso imprese socie o clienti protagoniste di esperienze e “buone pratiche.”

Sono 12 le categorie quest'anno in gara previste dal Bando: Amministrazioni Pubbliche, Imprese, Scuole, Cittadini, Associazioni, Economia Circolare, InnovAction, Biodiversità, Saggistica, Dieta Mediterranea, Ortofrutta, Mobilità sostenibile. Si tratta di temi di grande interesse per le BCC, impegnate in moltissime realtà nel sostegno alle filiere corte in agricoltura, al sostegno di start up innovative, alla diffusione di buone pratiche all'insegna della sostenibilità ambientale in senso lato (la lotta allo spreco alimentare è difatti il “tassello base” di qualsiasi prospettiva di cambiamento che investe processi produttivi, consumo di suolo, rapporti di lavoro, ecc.).
Ciascuna BCC, Cassa Rurale, Cassa Raiffeisen potrà pertanto veicolare il Bando presso imprese socie e/o clienti protagoniste di esperienze e “buone pratiche”: le candidature dovranno pervenire agli organizzatori entro il 15 settembre 2021 compilando il form pubblicato nella home page del sito sprecozero.it. Le terne finaliste saranno proclamate il 16 ottobre in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione. I vincitori saranno successivamente premiati il 26 novembre nel corso di una cerimonia pubblica alla quale parteciperanno esponenti del mondo istituzionale, accademico, imprenditoriale.

Image

Ad esaminare le esperienze candidate sarà una giuria di esperti presieduta dal fondatore di Last Minute Market e promotore e ideatore della Campagna Spreco Zero Andrea Segrè, e composta, fra gli altri, da Luca Falasconi, coordinatore scientifico del Premio, e dai giornalisti Antonio Cianciullo, Massimo Cirri, Marco Fratoddi, Roberto Giovannini.
Come ogni anno, il Premio si avvaIe inoltre di un testimonial che, per l’edizione 2021, è il divulgatore scientifico Luca Mercalli. Nelle passate edizioni hanno associato la propria immagine aIl’iniziativa, fra gli altri, la scrittrice Susanna Tamaro, Io scrittore Paolo Rumiz, il disegnatore e vignettista Francesco Tullio Altan, gli attori Giobbe Covatta e Neri Marcorè, l’autrice e conduttrice tv Veronica Pivetti.
Il Premio è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero della Transizione Ecologica, daII'Anci, dalla Regione Emilia-Romagna, dalla Città metropolitana di Bologna, dal World Food Programme Italia - WFP ltalia. Media partner delI'evento sono RAI e Rai Radio 2.